Riconoscimento in favore dei Professori Universitari attivati assistenzialmente, delle Indennità di Specificità Medica (I.S.M.) e di struttura Complessa (I.S.C.)

 

Con grande soddisfazione comunichiamo che, finalmente, a distanza di più di 6 anni dall'inizio della vertenza che ha visto il CIPUR rivendicare le due indennità  assistenziali (Indennità  di Specificità  Medica e Indennità  di Struttura Complessa) è giunta la notizia che rende più che mai concreta la possibilità di richiedere quanto spetta di diritto da anni alla dirigenza medica. Pronunciandosi contro la resistente amministrazione dell' Università della Magna Graecia,  il Giudice del Lavoro del Tribunale di Catanzaro ha accolto il Ricorso promosso dal CIPUR nel 2014 condannando l'Università al pagamento delle due indennità  assistenziali definite nella Sentenza dallo stesso Giudice "voci obbligatorie" ma effettivamente non erogate, nel caso di Catanzaro, dal 2014. 

Si tenga conto che per quanto concerne la sola Indennità di Specificità Medica l'Ateneo dovrà riconoscere a ogni singolo ricorrente una somma superiore ai 40 mila euro oltre la rivalutazione monetaria, gli interessi legali e la contribuzione a carico dell'università per le prestazioni assistenziali e previdenziali.

Facendo leva su questa storica Sentenza il CIPUR intende  riproporre l' azione legale  nei confronti di tutti gli atenei dove le suddette indennità non  vengono riconosciute . 

Il ricorso, riservato agli iscritti al CIPUR, sarà istruito  tenendo conto della peculiarità della situazione del singolo interessato. Lo Studio Legale, verificherà innanzi tutto se le voci spettanti sono state riconosciute ed eventualmente effettuerà un conteggio, a titolo gratuito, grazie alla Convenzione stipulata con il CIPUR, dell' importo dovuto dall'università; conteggi alla mano l'interessato deciderà se procedere o meno con l'azione legale.  Tenuto conto che la richiesta degli arretrati ha prescrizione quinquennale, qualora ci fossero i presupposti, è importante avviare l'azione legale il prima possibile. 
Coloro che sono interessati sono pregati di inviare una e mail a ricorsomedicina@cipur.it ; riceveranno immediatamente tutte le informazioni a riguardo.

Considerando che un diritto non è ciò che ti viene dato da qualcuno, ma è ciò che nessuno può toglierti, auspicando in una vostra ampia partecipazione, porgiamo cordiali saluti.

 

Segreteria Nazionale CIPUR 

 



Per ulteriori informazioni e contatti: cipur@tin.it w.cipur.it
Segreteria Nazionale CIPUR : 0755008750

 

 

 

 

CIPUR
Segreteria Nazionale – Via Tilli, 58 06127 Perugia
Tel 075.5008750 e-mail cipur@tin.it
t

|Inizio Pagina|         |Home Page|